La vita

Eugenio Montale nasce a Genova il 12 ottobre 1896. Vissuto nella città natale fino all’inizio della prima guerra mondiale, viene quindi inviato al fronte come ufficiale di fanteria. Una forte passione per il canto (cui non potrebbe dedicarsi come vorrebbe) si affianca alla vocazione poetica, i cui primi frutti risalgono già al periodo bellico. Nel 1922 è a Torino, dove collabora con numerose riviste. Nel 1925 appaiono nella loro prima versione gli ‘Ossi di seppia’. Nel 1929 Montale è a Firenze, alla direzione del Gabinetto Viesseux, dove rimarrà fino al 1938 (l’incarico gli verrà tolto in seguito al rifiuto di prendere la tessera del partito fascista). Nello stesso anno esce ‘Occasioni’. Nel 1943 pubblica ‘Finisterre’, nel 1956 ‘La bufera e altro’. Dal 1947 lavora lavora alla redazione milanese del Corriere della sera. Altre poesie esco no nel 1971 (Satura). Nel 1967 è stato nominato senatore a vita.

Lascia una risposta